giovedì 1 febbraio 2018

Deo Latte Spray con Aloe e Lavanda

Ciao ragazze, in questo post vi propongo una ricetta per realizzare un Deo Latte Spray con Aloe e Lavanda.
deodorante spray con aloe e lavanda, deodorante fai da te


Questo deodorante l'ho realizzato per un'amica che ha avuto problemi abbastanza importanti (ascessi) con l'utilizzo di un classico deodorante da supermercato di una nota marca (di cui non farò il nome). 
Ho pensato ad  un "latte" perchè mi sembra più delicato come formulazione e all'interno ho inserito attivi dalle proprietà lenitive e disarrossanti.

Per la formulazione di questo deodorante mi sono ispirata ad una ricetta di Cosmetolando che potete vedere QUI

Lei l'ha provato e testato e mi ha detto che si è trovata molto bene e anche la profumazione le è piaciuta molto!!

Ecco la ricetta:
  • Acqua 63,5 g.
  • Allantoina 0,3 g.
  • Pantenolo 3 g.
  • Xantana 0,2 g.
  • Glicerina 3 g.
  • Caprylis 17 g.
  • Trietil Citrato 4g.
  • Zinco Ricinoleato 2 g.
  • Emulcold 6 g.
  • Aloe Vera 0,4 g.
  • o.e. lavanda 5 gocce
  • fragranza lavanda e legni di bosco  (Zenstore) q.b.
  • Cosgard 0.6 g.
  • pH 5,5

Per il procedimento guarda il tutorial:

Proprietà degli ingredienti cosmetici:
Allantoina: attivo cosmetico con proprietà idratanti, disarrossanti, lenitive e cicatrizzanti; è particolarmente indicato per le pelli sensibili e irritate
Pantenolo: in questa ricetta ho utilizzato il pantenolo in polvere, acquistato sul sito Zenstore, ha proprietà idratanti, emollienti e lenitive; riduce i rossori, i bruciori e le irritazioni; anche questo attivo è particolarmente indicato per le pelli sensibili; se vuoi approfondire clicca Qui
Trietil citrato: attivo cosmetico già visto in precedenti ricette; previene la formazione di odori sgradevoli; si utilizza nella formulazione di prodotti deodoranti per le ascelle, per i piedi e per il corpo ( fondamentale in questa ricetta)
Zinco ricinoleato: è una sostanza attiva ad azione deodorante: non inibisce la naturale traspirazione, non ha nessuna azione battericida o fungicida e quindi non interferisce con il naturale equilibrio della flora microbica della pelle. Ha un'azione adsorbente sui cattivi odori sprigionati durante la sudorazione (fondamentale in questa ricetta)
Aloe vera in polvere: acquistata sul sito zenstore, ha  proprietà lenitive, emollienti,  cicatrizzanti, astringenti e rigeneranti; svolge anche un'azione purificante, antibatterica; è indicato per pelle danneggiata, irritata e sensibile; se vuoi approfondire clicca Qui
Caprylis: Trigliceridi di origine vegetale dal tocco fine, non grasso e con un ottimo potere emolliente. Infatti  ha proprietà emollienti e ammorbidenti
Glicerina: ne abbiamo parlato tante volte, la glicerina vegetale è un ottimo agente idratante
Xantana: modificatore reologico/agente di texture - permette di addensare/gelificare soluzioni acquose e stabilizzare tutte le preparazioni
Emulcold: utilizzato per la prima volta in questa ricetta, acquistato sul sito Cosmetolando,  EmulCold è un emulsionante di origine vegetale utilizzabile anche a freddo. Si presenta in forma liquida, è facile da utilizzare, è ideale per emulsionare oli o altre materie termolabili. E' un emulsionante molto dolce adatto a tutti i tipi di pelle.
 Inci: Lauryl Glucoside, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Glycerin

Ecco il video delle materie prime cosmetiche acquistate sul sito Cosmetolando


Olio Essenziale di Lavanda: è un rigenerante cutaneo, ha proprietà antisettiche, antibatteriche, antimicrobiche; molto consigliato il suo utilizzo nei deodoranti
Bene ragazze, spero che la ricetta vi sia piaciuta!!
Vi saluto dandovi appuntamento al prossimo post.....ciaooooo!!

giovedì 18 gennaio 2018

Unguento balsamico simil "Vicks Vaporub" fai da te ed i suoi 15 usi alternativi



Ciao ragazze, in questo post vi mostro come realizzare un unguento balsamico simile al Vicks Vaporub!
unguento balsamico simil vicks vaporub fai da te, vicks vaporub fai da te


Non so se conoscete o ricordate questo prodotto da sempre utilizzato, soprattutto dalle mamme,  per alleviare la tosse e altri sintomi del raffreddore dei propri bambini; ricordo che mia mamma ne applicava, a me e a mio fratello, una piccola quantità sul petto e lo massaggiava, lasciandolo agire durante la notte.

Il Vicks Vaporub originale è composto da vaselina bianca, canfora, o.e. di trementina, o.e. di eucalipto e mentolo.

Io ho pensato di realizzarlo con ingredienti completamente naturali ed il risultato ottenuto mi piace molto.


Ecco la Ricetta:

Olio di cocco 20 g.
Caprylis  27 g.
Cera bellina 3 g.
Cristalli di mentolo 1 g.
o.e. canfora 15 gocce
o.e. menta 10 gocce
o.e. eucalipto 10 gocce
o.e. tea tree 8 gocce
o.e. lavanda 8 gocce
o.e. limone 5 gocce

Ricetta semplificata:

Vaselina naturale 50 g.
o.e. canfora 15 gocce
o.e. menta 10 gocce
o.e. eucalipto 10 gocce
o.e. tea tree 8 gocce
o.e. lavanda 8 gocce
o.e. limone 5 gocce

Non è necessario inserire tutti gli o.e. presenti in ricetta, quelli più importanti sono gli o.e. di canfora, menta ed eucalipto; potete fare a meno anche dei cristalli di mentolo ma se ce li avete onestamente è meglio; la cera bellina può essere sostituita dalla cera d'api ma l'unguento avrà una texture leggermente diversa, resta comunque un ottimo unguento.

Per il procedimento potete seguire il tutorial




Volevo parlarvi un po’ della cera bellina poiché è un ingrediente nuovo che non abbiamo mai utilizzato:
La Cera Bellina, conosciuta anche come Ceralan, è un derivato idrofilo della cera d’api con incredibili capacità gelificanti.  La si ottiene dalla conversione, in esteri poligliceroli, degli acidi grassi liberi presenti nella cera d’api. La sua solubilità è molto simile a quella della cera d’api e può essere utilizzata in modo simile a quest’ultima, ma risulta avere una maggiore capacità gelificante anche a basse percentuali di utilizzo.

La Bellina ha inoltre incredibile compatibilità con quasi tutti gli ingredienti cosmetici.

L'aggiunta di  Cera Bellina aiuta a conferire a  qualsiasi balsamo per le labbra, lozione o emulsione una consistenza morbida e lussuosa. Le capacità gelificanti eccezionali di questa cera la rendono semplice  ed ideale nella preparazione di oli o burri, utilizzata anche a basse concentrazione.

Grazie alla sua capacità di inibire la cristallizzazione di oli la Cera Bellina funziona bene anche come co-emulsionante ed addensante.

Io l’ho acquistata sul sito Zenstore !!


Detto questo volevo svelarvi un piccolo segreto che forse non tutte di voi conoscono; questo unguento balsamico infatti può essere utilizzato in numerosi ambiti e non solo per decongestionare le vie respiratorie.


Vediamo insieme i possibili usi del nostro unguento simil Vicks Vaporub:

1)      Alleviare il mal di testa: in caso di emicrania leggera e mal di testa potete applicare una piccola quantità di unguento sulle tempie e massaggiare; dopo pochi minuti avvertiremo una piacevole sensazione di sollievo

2)      Alleviare i dolori muscolari: si può applicare una piccola dose di unguento sulla zona infiammata o dolorante e noteremo subito un immediato sollievo grazie al rilassamento dei tessuti muscolari che questo unguento favorisce

3)      Stop all’acne: applicando la sera una piccola quantità di unguento sulle parti del viso colpite da acne è possibile ottenere dei buoni risultati visibili già al mattino seguente

4)      Curare la micosi delle unghie: possiamo strofinare un po’ di unguento sulle micosi aiutandoci con un cotton fioc, noteremo che l’unghia diventerà, in un primo momento,  più scura e ciò significa che il nostro unguento sta agendo contro la micosi, fino a scomparire del tutto

5)      Talloni screpolati: applichiamo il nostro unguento sui talloni, preferibilmente la sera,  e indossiamo un paio di calzini; al mattino seguente passiamo la pietra pomice sulla zona interessata; avremo dei piedi molto più idratati con una pelle morbida e liscia

6)      Unguento lenitivo per scottature: per qualsiasi tipo di scottature, sia quelle dovute alla prolungata esposizione al sole che le classiche scottature da “incidenti domestici”; basterà applicare un po’ di unguento sulla zona interessata che ci aiuterà ad alleviare il bruciore

7)      Labbra screpolate: questo unguento ha anche proprietà emollienti, grazie all’olio di cocco e alla cera bellina, per cui lo si può applicare un po’ sulle labbra, soprattutto se secche o screpolate, per andarle ad idratare

8)      Attenuare le smagliature: applicando un po’ di unguento sulla pelle, le smagliature possono ridursi notevolmente;  grazie alle sue proprietà idratanti questo unguento va a stimolare la riparazione cellulare agendo come un rassodante

9)      Curare le verruche: si applica una piccola quantità di unguento sulla verruca e la si copre con una benda lasciandola agire per diverse ora, meglio se effettuate questa procedura la sera prima di andare a dormire; ripetere questo trattamento fino a scomparsa della verruca

10)   Ottimo repellente contro gli insetti: il forte odore di questo unguento risulta molto fastidioso per le zanzare per cui, se volete allontanarle, vi basterà applicarlo un po’ sulla pelle e massaggiarlo

11)   Evitare infezioni: se avete dei piccoli tagli o ferite sulla pelle applicate questo unguento per evitare possibili infezioni; l’unguento inoltre favorirà il processo di guarigione della ferita

12)   Ottimo rimedio contro i lividi: per stimolare il flusso sanguigno ed evitare la formazione di ematomi potete effettuare dei piccoli massaggi con questo unguento

13)   Rimedio per i piedi gonfi e doloranti: per ridurre il gonfiore ed il mal di piedi possiamo applicare una generosa quantità di unguento su entrambi i piedi prima di andare a dormire, effettuiamo un leggero massaggio e indossiamo un paio di calzini; il giorno seguente i nostri piedi saranno più freschi e riposati grazie all’azione del mentolo

14)   Eliminare i cattivi odori: per eliminare i cattivi odori presenti in casa possiamo mettere dell’unguento, disciolto nell’acqua,  nel vaporizzatore

15)   Tenere a bada i gatti: se avete degli animali in casa, soprattutto i gatti, potete applicare dell’unguento sul mobile che a loro piace tanto grattare, la forte profumazione dell’unguento li terrà lontani

Ricetta cosmetica:




giovedì 11 gennaio 2018

Deodorante Roll On per "LUI"



Ciao ragazze in questo post vediamo come realizzare un deodorante roll on per il nostro “LUI”!
Può essere un simpatico regalo per il San Valentino che sta per arrivare!!
Deodorante Roll On per  "LUI", deodorante roll on ricetta cosmetica


In realtà, modificando la fragranza cosmetica, può diventare un deo roll on adatto anche  a noi donne.
Un po’ di tempo fa vi ho pubblicato una ricetta per realizzare un Deodorante Spray al Limone e Lavanda, se vi interessa la ricetta cliccate Quì

Questa volta ho preferito creare una versione roll on perché, poiché devo regalarlo, la persona che lo riceverà in regalo preferisce questa formulazione.

Vediamo la ricetta:

  • Acqua 38,9 g.
  • Allume di potassio 4 g.
  • Idrolato di menta 40 g.
  • Glicerina 3 g.
  • Xantana 0,3 g.
  • Trietil Citrato 2 g.
  • Caprylyl Capryl Glucoside 2 g.
  • Gel di aloe 5 g.
  • Bisabololo 0,5 g
  • Allantoina 0,3 g.
  • Estratto glicolico di malva 3 g.
  • Cosgard 0,6 g.
  • Fragranza Fiori d’acqua di Flower Tales q.b.
  • Fragranza Acqua di Camelis q.b.

pH 4-4,5

Per il procedimento come sempre vi lascio al tutorial qui sotto:



Proprietà cosmetiche degli ingredienti utilizzati in questa ricetta:


  • Idrolato di menta: svolge un’azione purificante, antibatterica, lenitiva, calmante, riduce i rossori,  tonificante e rinfrescante; è specifico per alleviare il prurito
  • Glicerina: idratante
  • Allume di potassio: è un ingrediente indispensabile per questa ricetta poiché svolge un’azione deodorante e antitraspirante; inoltre è purificante e antinfiammatorio
  • Trietil citrato: anche questo è un attivo cosmetico indispensabile per questa ricetta; previene la formazione dei cattivi odori
  • Allantoina: ha proprietà idratanti, disarrossanti, lenitive e cicatrizzanti; indicata per pelli sensibili e irritate
  • Bisabololo:  ha proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti, antimicotiche, antibatteriche
  • Estratto glicerico di malva: ha proprietà lenitive, emollienti e addolcenti; indicato per pelli delicate e irritate
  • Gel di aloe: ne abbiamo parlato tantissime volte; ha proprietà lenitive, rigeneranti, emollienti, purificanti, antibatteriche



  • Caprylyl capryl glucoside: è un tensioattivo molto dolce e delicato, indicato per pelli delicate, ha un buon potere solubilizzante, motivo per il quale è stato inserito in questa ricetta
Sostituzioni e/o omissioni:
Idrolato di menta: potete sostituirlo con idrolato di amamelide, camomilla, salvia,  lavanda, verbena o semplicemente acqua
Allume di potassio: fondamentale per questa ricetta
Trietil citrato: fondamentale per questa ricetta
Allantoina: potete ometterla
Bisabololo: potete ometterlo
Estratto glicolico di malva: potete sostituirlo con estratto glicolico di cetriolo, di calendula,  frutti di bosco o di lichene, quest’ultimo molto indicato per la realizzazione di deodoranti; oppure potete omettere
Gel di aloe: potete omettere
Caprylyl capryl glucoside: potete omettere se non utilizzate attivi o fragranze oleosi altrimenti sostituite con altri solubilizzanti come il Solubol

Come vedete la ricetta è semplicissima, in realtà per realizzare un deo roll on potete utilizzare anche questi ingredienti:
acqua
glicerina
xantana
allume di potassio
trietil citrato
se non avete fragranze cosmetiche potete optare per qualche goccia di olio essenziale, gli oli essenziali più indicati a tale scopo sono: ylang ylang, vetiver, timo bianco, sandalo, salvia, tea tree, menta, limone, lavanda, bergamotto, arancio dolce, pompelmo
NB: attenzione agli oli essenziali agrumati poiché sono foto sensibilizzanti!!

Questo è tutto, spero che la ricetta vi sia piaciuta, fatemi sapere cosa ne pensate e se avete domande chiedete pure!!
Deodorante Roll On per  "LUI", deodorante roll on fai da te


Il mio secondo Blog http://biocosmesisolobio.blogspot.it/

Iscrivetevi al mio canale YouTube Biocosmesi
Seguite la mia pagina Facebook  Spignatto Time
Seguite la mia pagina Facebook  Biocosmesi
Iscrivetevi al Gruppo Facebook “Spignatto Time: a scuola di spignatto” cliccando Quì
Seguitemi su Twitter https://twitter.com/biocosmesi73

sabato 6 gennaio 2018

Crema mani alla bava di lumaca



Ciao ragazze, rieccomi con una nuova ricetta!!
Questa volta andiamo a preparare una crema per le mani alla bava di lumaca, un attivo cosmetico dalle straordinarie proprietà rigeneranti, cicatrizzanti, nutrienti, esfolianti e antiossidanti.
Crema mani alla bava di lumaca, crema mani fai da te, crema mani ricetta cosmetica

Ho acquistato questo attivo dal sito Cosmetolando, se volete potete approfondire l’argomento Quì, se volete vedere il video haul in cui vi parlo sia di questo che di altri attivi acquistati su questo sito vi lascio al video qui: 

Ma vediamo la ricetta:

Fase A:
·         Acqua 56,7 g.
·         Glicerina 5 g.
·         Gomma xantana 0,4 g.

Fase B:
·         Olio di nocciola 3 g.
·         Olio di oliva 5 g.
·         Olio di riso 2 g.
·         Burro di karitè 3 g.
·         Burro di cacao 1 g.
·         Cera d’api 1 g.
·         Metilglucosio sesquistearato 3 g.
·         Alcol cetilico 1,5 g.

Fase C:
·         Oleolito di calendula 1,5 g.
·         Tocoferolo 0,5 g.
·         Allantoina 0,3 g.
·         Gel di sodio ialuronato 1% 2 g.
·         Proteine dell’avena idrolizzate 1g.
·         Bava di lumaca 5 g.
·         Estratto glicerico di propoli  4 g.
·         Estratto glicolico di malva 3 g.
·         Proteine della seta idrolizzate 0,5 g.
·         Cosgard 0,6 g.
·         Fragranza Vaniglia Cosmetolando q.b.

pH 5.5

Per il procedimento vi lascio al video qui



Proprietà cosmetiche degli ingredienti:

  • Glicerina: umettante ed idratante
  • Olio di nocciola: ha proprietà cicatrizzanti ed antiinfiammatorie per cui è ideale in caso di eritemi (sostituire con altro olio vegetale)
  • Olio di riso: quest’olio vegetale ricco di gamma orizanolo, vitamina E e fitosteroli, contrasta l’invecchiamento cutaneo e protegge la pelle dalle aggressioni esterne; stimola la microcircolazione, svolge un’azione antiossidante ed emolliente; ha proprietà lenitive per cui è utile in caso di pelle danneggiata ed irritata (sostituire con altro olio vegetale)
  • Olio di oliva: antiossidante, emolliente, lenitivo (sostituire con altro olio vegetale)
  • Burro di karitè: protettivo, idratante, rigenerante, cicatrizzante, antinfiammatorio, antiossidante, emolliente, antiage, ammorbidente (sostituire con burro di mango o burro di illipe)           Clicca Quì per approfondire
  • Burro di cacao: nutriente, protettivo, riparatore, emolliente, antiossidante, lenitivo (sostituire con burro di kokum)
  • Cera d’api: lenitiva ed emolliente (omettere)
  • Oleolito di calendula: rigenerante, lenitivo, antinfiammatorio, antibatterico, cicatrizzante (sostiture con oleolito di iperico, camomilla o lavanda)
  • Tocoferolo: antiossidante, elasticizzante, antiage, antinfiammatorio, lenitivo, emolliente, rigenerante, cicatrizzante (omettere)
  • Proteine dell’avena idrolizzate: attivo cosmetico dall’elevato potere idratante, emolliente, lenitivo, disarrossante e nutriente (omettere)
  • Proteine della seta idrolizzate: idratanti (omettere)
  • Bava di lumaca: idratante, nutriente, elasticizzante, antiage, ripara i tessuti, contrasta l’invecchiamento, cicatrizzante, lenitiva disarrossante, esfoliante, riduce le macchie cutanee (fondamentale in questa ricetta)
  • Estratto glicolico di malva: lenitivo, emolliente e addolcente; indicato per pelli secche, irritate e sensibili (omettere o sostiture con altri estratti)
  • Estratto glicerico di propoli: ha proprietà antisettiche, antimicotiche, cicatrizzanti e antiossidanti; molto indicato per la disinfezione delle mani (omettere)
  • Allantoina: idratante, disarrossante, lenitiva, cicatrizzante (omettere)
  • Gel di sodio ialuronato: idratante, umettante, elasticizzante, antiage (sostituire con gel di aloe vera); clicca Quì per approfondire
Come preparare il gel di sodio ialuronato
Spero che questa ricetta vi piaccia, fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate!
Un bacione e al prossimo post.